in Montagna...
Orridi di Uriezzo e dintorni...
torna alla Home Page...
in Montagna...

   Sui luoghi di Fra Dolcino : La Parete Calva e il Pian dei Gazzarri 1426 m.

 Valsesia : Varallo Sesia - Piode (strada per Rassa) - Dughera.

 

 

 Un breve percorso verso uno dei luoghi emblematici della vita di Fra Dolcino, predicatore della setta degli "Apostolici" che nel 1305, in fuga dai mercenari assoldati dai Vescovi di Novara e Vercelli, si rifugiò con i suoi seguaci sulla sommità della Parete Calva, un pianoro chiamato Pian dei Gazzarri.
_____________

 In rete si trovano diverse notizie sulle vicende di quel tempo, per chi volesse approfondire l'argomento, ecco alcuni link :

 Su Wikipedia - Fra Dolcino - L'eresia Dolciniana, un movimento comunista primitivo
_____________

 Questo percorso è segnalato (segnavia n. 42), ma il sentiero è poco frequentato e a tratti poco visibile, alcuni tratti sono ripidi e disagevoli; consigliabile andarci nel tardo autunno o alla fine dell'inverno, e comunque in periodi asciutti.

 Difficoltà EE
_____________

 Dai piccoli parcheggi poco prima della case di Dughera, si segue la stradina che sale verso destra e passa di fianco a un campanile, poco dopo si gira a sinistra seguendo le indicazioni del segnavia n. 42.


 Il percorso sale traversando sul fianco della montagna ed entra nella Val Sorba, si traversano due piccoli canalini, giunti al secondo si vedono delle indicazioni sulla roccia che indicano il percorso che sale sulla destra per raggiungere la parete dove è stata chiodata la via di arrampicata "free Dolcino"... (vedi questa pagina); si tralasciano queste indicazioni e si continua a seguire il sentiero del segnavia 42.

 Si traversano due bancate rocciose, si passa il Poggio dell'Orello Bruciato, poi il sentiero entra nella Valletta del Rio della Posa e sale fino a superarlo a circa 1030 m.


 Si continua nel bosco superando il canale del Rio Pè 'd Cavai a circa 1070 m. e si sale passando dai pascoli abbandonati di Falconera ormai invasi dalle felci, in seguito si arriva su un poggio panoramico dove si trova un vecchio cavo metallico, il luogo è chiamato Selletto della Scala; si risale il costone entrando nel canalone che sale ripido verso la selletta del Bondetto che si raggiunge a circa 1400 m. qui arriva sulla sinistra anche il percorso che giunge da Quare e che scende dalla vicina Cima Brione (segnavia n. 90, percorso sconsigliato perchè interrotto da alcune frane).


 Dal Bondetto si prosegue sulla destra superando un tratto roccioso con l'aiuto di alcune catene e giungendo infine al Pian dei Gazzarri 1426 m. pianoro ricoperto ora dal bosco, inaccessibile dagli altri lati e in posizione strategica sulle zone circostanti.

 Qui si trova un masso con alcune incisioni però successive all'epoca di Fra Dolcino, e una fossa che poteva essere una cisterna di raccolta dell'acqua.


 Continuando il percorso lungo il pianoro dopo il masso con le incisioni, si scende per un tratto avvicinandosi al bordo della parete (attenzione a non cadere...), dove si ha una bella vista panoramica sul fondovalle.


 Da Dughera al Pian dei Gazzarri circa 1 ora e 45 minuti.


 



 



vai alle immagini →  














 Cerca nel sito :
Loading

in Valgrande...  ← in Valgrande Foto © www.in-montagna.it (e-mail)


   Valle Strona :



   Vigezzo e
   Cannobina :