Dal Ponte di Casletto a In la Piana

Informazioni e commenti sullo stato dei percorsi segnalati in Valgrande.

Re: Dal Ponte di Casletto a In la Piana

Messaggiodi carlo » ven lug 08, 2011 9:23 am

Io sono riuscito a compiere la traversata nel maggio scorso, si può dire per il rotto della cuffia, giusto in tempo prima che le caratteristiche di wilderness del sentiero venissero perse con l'apposizione della nuova segnaletica e delle catene.
E per questo motivo mi sono sentito quasi un privilegiato, assaporando con gusto quello che era da anni un mio sogno di immersione in un ambiente così selvaggio.
Peraltro non mi sento di schierarmi contro chi ha deciso di risistemare il sentiero.
Le ragioni di ciò non risiedono sicuramente nel desiderio di addomesticare una zona così bella proprio in virtù del suo essere selvaggia, ma per il fatto che, per com'è evidentemente la legislazione in Italia, la sistemazione del sentiero sembra essere l'unico sistema per poterlo rendere ufficialmente agibile.
In breve, se le amministrazioni locali avessero dato il nulla osta alla fruizione del sentiero così com'era, sarebbe stata la soluzione migliore, ma se ogni volta che mettevi piede sul sentiero rischiavi di doverti dare alla macchia per evitare le sanzioni previste e lo percorrevi col senso di essere un grande trasgressore, allora forse preferisco così...
carlo
 
Messaggi: 12
Iscritto il: mer gen 19, 2011 5:31 pm

Re: Dal Ponte di Casletto a In la Piana

Messaggiodi balco » ven lug 08, 2011 7:40 pm

Le mie prime esplorazioni della Valgrande risalgono al 79-80, allora si risaliva la valle per il percorso dal ponte Casletto ,dove arrivavo in motorino.Il sentiero permetteva di arrivare all'Arca in tre ore e mezza, con i ponti in ordine e pochi passaggi pericolosi,ora penso che ci voglia il doppio del tempo con qualche rischio in più.Secondo mè sistemare il sentiero( senza esagerare) non è una brutta cosa, si salva un pezzo di storia,è anche un modo di ricordare e rispettare le generazioni di alpigiani e boscaioli che lo hanno costruito.Poi se si vuole fare il percorso wilderness basta stare nel torrente da Orfalecchio in sù,ci si mette anche meno! :D
Avatar utente
balco
 
Messaggi: 34
Iscritto il: mer mag 30, 2007 7:42 pm
Località: somma l.do

Re: Dal Ponte di Casletto a In la Piana

Messaggiodi ghezz » ven lug 08, 2011 9:02 pm

Sono d'accordo con Balco, fine anni 70, primi 80 andavo a pescare in valgrande col mio vecchio. Fino ad Orfalecchio da ponte Casletto col sentiero, poi lungo il torrente pescando. Si dormiva o sotto un balmo all' Arca (appena sopra, dopo il guado,il mio vecchio diceva che in grotta era troppo umido) oppure in Valfredda sempre sotto un balmo, un centinaio di metri sopra il torrente. Ai tempi erano attrezzati di stoviglie e viveri in scatola. Si arrivava fino in la Piana,poi tornavamo per la stessa via. Vediamo cosa faranno. Ciao
ghezz
 
Messaggi: 8
Iscritto il: sab feb 12, 2011 10:07 am
Località: Cossogno

Re: Dal Ponte di Casletto a In la Piana

Messaggiodi sabbia » ven set 09, 2011 1:03 pm

ciao,

sul suo sito (tradotto da me sempre con Google, per cui comprensibile al 50%) Tim cita voci secondo cui sarebbe stato attrezzato con catene tutto il sentiero Ponte Casletto - In La Piana, e quindi anche la sezione Ponte Casletto - Ponte di Velina.
Del primo tratto non si era mai parlato, qualcuno ne sa qualcosa?

ciao Sabbia
sabbia
 
Messaggi: 77
Iscritto il: mer set 06, 2006 2:32 pm

Re: Dal Ponte di Casletto a In la Piana

Messaggiodi August » ven set 09, 2011 2:15 pm

Ciao Sabbia,
hai raggione e hai bene tradotto: secondo Tim (rispettivamente secondo Gianfry) il sentiero è stato attrezzato con catene tra Ponte di Casletto fino a In la Piana. Evidentemente è stato una azione privata e non ufficiale, senza permesso del parco. Per questo motivo - secondo Tim/Gianfry - la perpetrazione di questo sentiero resta vietato, un gradimento ufficiale non sia in vista!
Tanti saluti
August
August
 
Messaggi: 79
Iscritto il: mer apr 29, 2009 3:05 pm

Re: Dal Ponte di Casletto a In la Piana

Messaggiodi wildfrog » ven set 09, 2011 4:38 pm

ciao

io cito fonti del Gruppo Escursionisti Valgrande e della Guida Alpina che insieme hanno attrezzato il tratto Ponte Velina-In La Piana.

Da quel che ho capito (posso sbagliare) anche il CAI Verbano avrebbe voluto partecipare ai lavori ma, data la "lentezza decisionale" di questo Ente, loro avrebbero fatto da soli. Saputo ciò quelli del CAI si sono un po' risentiti così loro gli hanno detto di accollarsi il tratto Casletto - P.te Velina.

Adesso non so se hanno già cominciato/finito!!!!!!

Ripeto, raccolgo voci

bye
Avatar utente
wildfrog
 
Messaggi: 157
Iscritto il: lun ott 30, 2006 5:42 pm

Re: Dal Ponte di Casletto a In la Piana

Messaggiodi August » ven set 09, 2011 6:43 pm

Ricco di suspense... mi piaccerebbe toccare con mano...
Ciao
August
August
 
Messaggi: 79
Iscritto il: mer apr 29, 2009 3:05 pm

Re: Dal Ponte di Casletto a In la Piana

Messaggiodi Tim » lun set 12, 2011 4:20 pm

Ciao

secondo il Gianfry il sentiero è stato attrezzato con delle catene e tante segnalazioni anche i posti pericolosi come la Val Negra. Oggi un amico tedesco mi ha confermato tutta questa storia tramite email. Ha percorso il tratto da Orfalecchio a In la Piana qualche giorno fa.

Tim
Avatar utente
Tim
 
Messaggi: 19
Iscritto il: gio set 30, 2010 1:01 pm
Località: Mergozzo

Re: Dal Ponte di Casletto a In la Piana

Messaggiodi wildfrog » lun set 12, 2011 4:47 pm

Tim ha scritto:secondo il Gianfry il sentiero è stato attrezzato con delle catene e tante segnalazioni anche i posti pericolosi come la Val Negra. Oggi un amico tedesco mi ha confermato tutta questa storia tramite email. Ha percorso il tratto da Orfalecchio a In la Piana qualche giorno fa.
Tim


ciao Tim

il dubbio era sul tratto Ponte Casletto - Ponte Velina

Il tratto da te citato è stato attrezzato dal Gruppo Esc. ValGrande con la Guida Alpina Nando Danini (questo mi è stato confermato di persona da quest'ultimo... incontrato al supermercato mentre entrambi facevamo la spesa - 'aspita che avventura :D :D )

ciao
Avatar utente
wildfrog
 
Messaggi: 157
Iscritto il: lun ott 30, 2006 5:42 pm

Re: Dal Ponte di Casletto a In la Piana

Messaggiodi ghezz » sab ott 01, 2011 10:27 am

Ciao
wildfrog ha scritto:
il dubbio era sul tratto Ponte Casletto - Ponte Velina



Siamo stati in Valgrande per un giro di tre giorni, siamo partiti da Ponte Casletto - In la Piana 1°giorno e posso dirti che il tratto da Ponte Casletto - Ponte Velina non è stato oggetto di modifiche, per il resto bolli rossi e catene.

Ciao a tutti.
ghezz
 
Messaggi: 8
Iscritto il: sab feb 12, 2011 10:07 am
Località: Cossogno

Re: Dal Ponte di Casletto a In la Piana

Messaggiodi wildfrog » sab ott 01, 2011 12:15 pm

ghezz ha scritto:Siamo stati in Valgrande per un giro di tre giorni, siamo partiti da Ponte Casletto - In la Piana 1°giorno e posso dirti che il tratto da Ponte Casletto - Ponte Velina non è stato oggetto di modifiche, per il resto bolli rossi e catene.


Grazie!

Questo conferma l'esattezza di quanto mi avevano detto

saluti
Andrea
Avatar utente
wildfrog
 
Messaggi: 157
Iscritto il: lun ott 30, 2006 5:42 pm

Re: Dal Ponte di Casletto a In la Piana

Messaggiodi giuliof » lun apr 30, 2012 1:38 pm

Ho fatto un giro con Giuseppe 2 giorni fa cercando invano di raggiungere l'arca.
Il sentiero non è stato completamente segnato come si dice in giro,
e non è nemmeno attrezzato completamente nei punti critici
ove sarebbe necessario.
Inoltre ci sono parecchi tratti franati e mal agibili già
nel tratto ponte velina / orfalecchio e più avanti a metà
tra il bivacco e l'arca diventa, a nostro giudizio,
pericoloso e non agibile con le attuali condizioni di umidità
delle rocce.

Ci siamo fidati delle voci che circolavano ma siamo rimasti fregati. :)

Qui la relazione con più dettagli e foto :

http://www.gulliver.it/gita/116798/

Ciao
G.
giuliof
 
Messaggi: 26
Iscritto il: ven ott 23, 2009 11:08 am
Località: vercelli

Re: Dal Ponte di Casletto a In la Piana

Messaggiodi giuseppe » lun apr 30, 2012 2:43 pm

ciao a tutti
allora, sabato 28, con l'amico giuliof, si era deciso di andare all'arca, sia perchè si mancava, io, da lungo tempo e sia per la curiosità di vedere la sistemazione del sentiero con bolli rossi e catene.
si era optato per arrivare ad orfalecchio facendo il sentiero alto, da ompio, e, eventualmente, al ritorno, fare quello basso da orfalecchio a velina.
da ompio, corte buè e orfalecchio, nulla da dire, solo alcuni e pochi punti un pò ostici ma dovuti più che altro al gran fogliame accumulato.
orfalecchio bivacco a posto, luce funzionante, pulito ma tubo dell'acqua rotto.
dopo orfalecchio bolli rossi e catene fino a quasi, presumiamo, la val piana, poi, di colpo, più nulla, ne ometti ne bolli rossi, ne tantomeno catene, proprio in un punto particolarmente ostico, esposto, scivoloso e senza alcuna visibilità di un eventuale sentiero in prosecuzione.
dopo una ventina di minuti di prova e riprova abbiamo deciso per il ritorno.
giunti ad orfalecchio, proseguiti oltre il riale ancino, arrivati in val foiera, decidiamo di fare il sentiero basso, anche se, nelle mente, ci ronzava un dubbio ... e se anche li ci fossero sorprese ?
in effetti molte catene sono state messe ( un grazie a che le ha posate se no eravamo ancora là ) ma, ovviamente, mica si possono mettere chilometri di catene, per cui molti tratti sono estremamente difficoltosi e pericolosi.
va detto che, anche dove le catene ci sono, vuoi per tipologia del terreno, vuoi per l'umido accumulato in questi giorni di pioggia, occorre grande prudenza, anzi, avere la corda appresso per assicurarsi oppure un imbrago con rinvii stile ferrata, non sarebbe male.
almeno per escursionisti "normali"
a tutto questo si aggiunge che il sentiero è decisamente peggiorato in questi ultimi anni ( io ci manco dal marzo 2008 ) causa frane e smottamenti da sopra, direi che, a questo ritmo, catene o no, tra qualche anno il tratto velina orfalecchio sarà difficile poterlo fare.
già da ora, a mio avviso, è troppo pericoloso.
in giro trovato nessuno, neppure tracce che indicassero passaggi recenti.
buona valgrande a tutti
giuseppe
giuseppe
 
Messaggi: 94
Iscritto il: mer ott 08, 2008 2:37 pm

Re: Dal Ponte di Casletto a In la Piana

Messaggiodi james » lun apr 30, 2012 3:45 pm

Cari Giulio e Giuseppe,
anche voi avete visto la "sopresa" prima della Val Piana? Subito prima della val Piana c'è UN solo tratto veramente esposto e pericoloso, immagino sia quello dove siete tornati indietro voi; e proprio in quel tratto, solo in quel tratto, le catene NON CI SONO. Mi chiedo con che criterio siano state messe. Subito dopo le catene ricominciano: a scendere nel ruscello in val piana c'è una catena che aiuta a superare un sasso alto un metro e mezzo, si farebbe tranquillamente senza... ma prima, in quel tratto franoso, niente.
Dopo la Colletta a scendere all'Arca, stessa logica. Dov'è veramente esposto non ci sono catene, e i bolli pure ci sono solo dove il sentiero è evidente.

Dopo l'Arca non ho visto, ma fino lì confermo le vostre impressioni e mi dico che avete fatto benissimo a tornare indietro, mi vengono i brividi solo a pensare di farlo col bagnato.

Doppia porcheria quindi, perchè il sentiero è *comunque* meno selvaggio di prima perchè *comunque* è segnalato e attrezzato. E in più, è pericoloso tanto quanto prima perchè le catene sono assenti proprio nei passaggi più pericolosi.

forse il lavoro è da completare, ma con che logica cominciare dai tratti meno "importanti".
james
 
Messaggi: 117
Iscritto il: mer set 13, 2006 4:40 pm

Re: Dal Ponte di Casletto a In la Piana

Messaggiodi giuseppe » mer mag 02, 2012 1:11 pm

Caro James,
grazie mille delle informazioni
una vera sorpresa di sicuro e, ora che lo so, mi sento un imbecille per essere tornato indietro per pochi metri sprotetti e si che dietro avevo la corda.
all'arca ci sono sempre arrivato, anche quasi quarant'anni fa, quando non c'era niente e dopo il colletto di valpiana proprio niente di niente
peccato, sarà per la prossima volta
comunque resto dell'idea che il tratto velina orfalecchio sia pericolosissimo, catene o no, e che, tra un pò sarà franato alla grande
grazie ancora e buona valgrande a tutti
giuseppe
giuseppe
 
Messaggi: 94
Iscritto il: mer ott 08, 2008 2:37 pm

PrecedenteProssimo

Torna a Sentieri

"; ?>

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron