in Montagna...
Monte Faierone e Monte Giove...
torna alla Home Page...
in Montagna...

  Monte Faierone

1715 m. e

Monte Giove

1298 m.

  [da S. Agata]

difficoltà E/EE

Cannobio > S. Agata.

 

 

 Il Monte Faierone è una sommità erbosa lungo la cresta che scende dal Limidario in direzione sud, si sale solitamente per la sua crestina est, molto panoramica verso il sottostante Lago Maggiore; la discesa avviene normalmente lungo la meno ripida cresta sud verso Scierz, in questa occasione siamo invece scesi lungo un percorso "alternativo" (senza sentiero), che passa dai ruderi a quota 1536 m. e poi arriva a Margarone e Scierzedell.


 

 Si segue la SS34 raggiungendo Cannobio, si prosegue verso il confine e sulla sinistra si trova il bivio della strada che sale a S. Agata, comodo parcheggio sulla sinistra poco prima di raggiungere l'imponente Chiesa Parrocchiale.

 Si segue la stradina asfaltata che traversa verso Cinzago 501 m. piccola frazione nota per il suo caratteristico e insolito campanile di pianta triangolare... tutto il percorso di salita è ben segnalato da cartelli e segni di vernice.


 Dalle case di Cinzago si sale sulla sinistra percorrendo poi la mulattiera che passa dalla Chiesa di San Bartolomeo isolata nel bosco, in seguito si raggiunge una Cappelletta a un bivio, qui si sale sulla sinistra arrivando sui prati de L'Agher 1029 m.

 Il sentiero raggiunge la panoramica cresta est del Faierone che si sale integralmente (un breve tratto con catene), fino alla cima a 1715 m.

Link alla cartina ↓

 Per la discesa si segue per un breve tratto la cresta sud, poi si traversa sul fianco (versante di Cavaglio) seguendo tracce di animali e si scende lungo la dorsale erbosa in direzione del poggio a 1536 m. dove si trovano i ruderi, ormai azzerati, di un piccolo alpetto riportato, ma non nominato, sulle cartine.

 Da qui in avanti il percorso di discesa si fa via via più "imboscato"... i vecchi sentieri in questa zona sono quasi del tutto scomparsi, ma per l'orientamento non ci sono grossi problemi, si vede a tratti in basso la stradina sterrata che si deve raggiungere...

 Cercando il percorso migliore tra le felci e gli alberi si arriva alle prime baite di Margarone 1255 m. (più in basso si trova Scierzedell), si segue la stradina sterrata che traversa il fianco del Faierone e si raggiunge il corposo alpeggio di Scierz 1235 m. di fronte si vede il Monte Giove che, vista la giornata ancora bella (nonostante i nuvoloni temporaleschi in arrivo), decidiamo di salire per ammirare il panorama verso il lago che da questa cima è forse migliore che dal Faierone.

 Dal Monte Giove 1298 m. si può scendere direttamente lungo il versante affacciato sul lago seguendo un sentierino ripido che poi raggiunge la stradina sterrata, la si percorre (qualche scorciatoia segnalata), fino alle case di Marcalone 860 m. e dopo una pausa presso l'agriturismo, siamo scesi lungo la mulattiera che, passando dalla Chiesetta di San Luca 687 m. ritorna a S. Agata.


   Tempo per la salita : quasi 3 ore, per il giro descritto : 5/6 ore incluse le soste.

 Immagini del 11 giugno 2015


vai alle immagini →  



la foce del Cannobino...



 Cerca nel sito :
Loading

in Valgrande...  ← in Valgrande Foto © www.in-montagna.it (e-mail)


  Valle Strona :


  Valle Cannobina :